sabato 25 ottobre 2008

Un bagno caldo e un vecchio blog

E' un fatto! Un bagno caldo (anzi bollente) ti rimette al mondo...

Soprattuto se negli ultimi due giorni un virus influenzale T'ha martoriato con l'emicrania,
o se il tuo cellulare è finito nell'acqua della pasta (solo a me poteva capitare)!

Ma adesso...lavato da questi dispiaceri va decisamente meglio!

-E tutto sommato "Turning Seasons Within" dei Draconian non è così malvagio come lo ricordavo e decisamente batte i Sins Of Thy Beloved!-


..ma veniamo al sodo

Ieri notte rimuginavo su qualcosa da scrivere, siccome sarebbero tante le cose da dire e non sempre si gode di uno "stimolo" spontaneo e genuino...dovrò fare forza sulla mia memoria.

Circa due anni fa mi unii anche io alla "folla che affolla" il mondo dei blog e di internet.
Presi uno spazio con Msn e incominciai un blog...è stata una esperienza più o meno piacevole, da un lato era bello avere un posto in cui parlare e magari scrivere cazzate, comportandomi da ragazzino e riuscendo a fare "amicizia" insomma avevo incominciato a muovermi nel mondo della rete.

Purtroppo la mia innata asocialità faceva appassire anzitempo le relazioni che instauravo, e il mio vizziaccio di aprire Messenger senza contattare nessuno di certo non aiutava...il mio problema è sempre stato rompere il ghiaccio e trovare confidenza!
Mentre mi barcamenavo malamente in queste cose il blog cresceva, si arricchiva di racconti di quello che succedeva o pensavo, storielle buffe testi di canzoni, poesie (si pure quelle...).
Anche se chi mi conosceva e leggeva il blog mi canzonava dicendo che sembrava il blog di un sedicenne, ero abbastanza soddisfatto di come alla fine il blog rispecchiasse la mia personalità.
Paradossalmente quel blog di breve vita fu testimone di grandi cambiamenti per me: le prime esperienze lavorative, la rottura con i mie amici di lunghissima data (il mio tradimento verso di loro) , l'abbandono alla musica come unica fonte di "salvezza" e "felicità".

Un bel giorno lo cancellai.

Gli scopi per cui lo avevo iniziato erano venuti meno...
non avevo conosciuto altra gente...e magari una donna.
Non mi aveva aiutato un gran che con i miei complessi, le mie paure e ossessioni..anzi era diventato un luogo di fuga del tutto patetico.

Questo nuovo blog che scrivo... non so bene che destino avrà e quale sia il suo scopo vediamo dove si va a parare.

Mi spiace per le persone che ho in quei tempi contattato e poi abbandonato questo si...

Ma c'è una persona che in quel periodo conobbi e mi fu di grande conforto e ancora lo è!
L'ultima verso cui sento di essere in debito di essere in amicizia..pur non avendola mai davvero conosciuta.

Sarà però materia di altri post, ci sarà tempo di parlare di lei e del mio concetto di amico, di conoscente.

3 commenti:

Honey ha detto...

cioè... scusa se non ti do una risposta poetica ecc ecc ma la mia mente è stata deviata dal fatto che ti è caduto il cell nell'acqua della pasta!!!! O.O
com'è potuto accadere??? o.O
me la devi raccontare altimenti di qui non mi muovo...

ID ha detto...

Bé in casa era buio (si è fulminata una lampadina in cucina) e io per vedere se l'acqua bolliva ho usato la luce dello schermo del cellulare....e lui si è tuffato dalla mia mano nella pentola!
...Sono rimasto 3 secondi a pensare se infilare la mano nella pentola bollente, poi ho usato un forchettone ma il telefono era già morto....Però la scheda si è salvata!

Honey ha detto...

ma buhahahahahahahahah
fenomenale!! XD