giovedì 16 ottobre 2008

Cenere sopra il grano









Gli Agalloch sono un gruppo fantastico...

Riescono allo stesso tempo a lenire le più malinconiche delle pene, e con la stessa maestria ridestano un tale malinconia...

Giuro una mattina stavo ascoltando Ashes Against the Grain e alla prima nota, tempo 10 secondi mi sono messo a piangere..se questa non è arte io sono un calippo!

Cmq a farmeli conoscere una ragazzina (forse dovrei dire ragazza ma l'età per me è un peso),
mi passo un loro mp3 di ben 14 minuti "In the Shadow of Our Pale Companion" e ciò devo dire mi permise di scoprire un modo nuovo in seno alla musica. In un certo senso fu molto "formativo" quel nostro brevissimo dialogo che durò poi pochi mesi...giusto il tempo di annoiarsi.
Del resto il web anche se annulla le distanze fisiche non può nulla contro quelle emotive o psicologiche.

1 commento:

Honey ha detto...

Hai ragione ci sono determinati gruppi che sanno fare contro nelle emozioni in modo impressionante... è la magia della musica che non può essere spiegata con semplici parole...

ps. mi piacciono molto i tuoi gusti musicali... ;)