giovedì 25 dicembre 2008

25/12/08

Scrivere non è facile (chissà quante volte l'ho già detto)...

Da tempo non mi riesce più molto spontaneo....scrivere.
Qualcosa lungo la "catena di montaggio" si blocca e idee, pensieri , stupidaggini non trovano una degna trasposizione come se cadessero chissà dove nel silenzio.
In queste settimane certi miei ritmi domestici sono cambiati, sono molto poco davanti al pc e di solito indulgo in qualche film/anime...mi adagio mollemente nell'inerzia più totale.
Mi sento privo di passioni e i sogni sbiadiscono lentamente, non si perdono , non vengono abbandonati si affievoliscono proprio come una candela che per lunghissimo tempo ha rischiarato la mia esistenza. Così tutto preso dalla concretezza del vivere reale sono dimentico di quel "organo" interiore la cui sensibilità è malanno di molti, gli artisti si sa sono creature strane, a mezzo uomini e dei inseguono quello che nessun altro può vedere , salvo attraverso il filtro dell'arte che rende concreto e tangibile, gli artisti danzano ad una musica che non ha note e parlano più a se stessi che a chi gli sta intorno.

Questo è il tempo in cui mi chiedo se io sono artista...

Il vento soffia alle mie spalle,
Mi sussurra parole segrete ad un orecchio?
Ho è solo un fischio indistinto?

Odo il martello del fabbro battere sull'incudine...

1 commento:

Honey ha detto...

se fai un giro sul mio blog troverai un piccolo regalo per te ;)